Sventola l'aquilone

Sventola l'aquilone

Donata Testa

Prezzo € 9,9

Offerta web € 7,92

  • Supporto libro cartaceo
  • Pagine 69
  • Anno 2013
  • ISBN 978-88-9085-613-6
  • Collana Il testimone
  • Genere Storia

Formati disponibili

Tipo supporto Prezzo Anno di edizione ISBN
libro cartaceo € 9,9 2013 978-88-9085-613-6
digitale (download) € 4,99 2013 978-88-908-56181

L'autrice, Donata Testa, racconta l'anima di una madre alla scoperta di un figlio che ricerca la propria identità.
Come oltrepassare se stessi per riannodare i fili dell'amore?
Edoardo è prima bambino sempre in movimento con i suoi mille travestimenti e le sue paure, poi adulto con le crisi esistenziali, infine dichiaratamente se stesso: "Perché banalmente, lo sono ."
Esistono varie prospettive per osservare una situazione: quella di colui che la vive, quella di coloro che intorno gli ruotano.
E se il protagonista è un ragazzo gay con i suoi travagli, la prospettiva della madre, insieme al resto della famiglia, è quella che in particolar modo coinvolge le più profonde emozioni e provoca un terremoto della vita.
Percorrere insieme il suo cammino di avvicinamento al figlio significa non solo capire lei, ma esplicitare al figlio l'altra prospettiva, perché solo così può avvenire la totale fusione tra i due.
Con una scrittura avvincente e profondamente emozionale, miscelando ironia e drammaticità, Donata Testa ha saputo rendere universale la storia di Maria ed Edoardo.
Le sue parole si rivolgono a chi ha già percorso questo cammino perché vi si possa riconoscere; a chi sta ora vivendo la stessa situazione perché possa ricevere il conforto e il sostegno da chi, dopo tanta fatica, ha trovato il modo di oltrepassare l'incomunicabilità e abbattere i muri; a chi nemmeno può immaginare quali siano gli ostacoli che devono superare sia un figlio gay che la madre e la famiglia; a chi si erge a giudice sul trono della non conoscenza; a tutti i figli.
"Prima d’alzare una bandiera bisogna toccarne la stoffa, guardarne con attenzione l’ordito, sfiorarne l’asta, misurarne la lunghezza e poi, soltanto poi, alzarla, farla sbattere al vento.
Prima, sì, stava su lo stesso, è chiaro, ma no, non avrebbe sventolato come si deve, non sarebbe diventata davvero un aquilone colorato che volteggia in cielo."
L'aquilone colorato diventa così il simbolo della consapevolezza interiore, della leggerezza del volo che si raggiunge soltanto con fatica ed amore.
Paola Frascarolo

Donata Testa

Donata Testa è nata e vive a Torino. Laureata in Storia del Cinema, insegna Materie Letterarie in un Istituto Superiore e Tecniche di Comunicazione per enti di formazione. Ha lavorato per anni in pr...